https://www.youtube.com/watch?v=HnVLIfceMtg

mercoledì 10 settembre 2014

IL SISTEMA HA CAMBIATO VERSO A RENZI


Per colui che si è insediato  negli scranni del potere con la promessa di  rottamare  le scelte passate,  il confermare i progetti  scellerati  della signora Fornero pare almeno contraddittorio.
 A circa due anni dalla fine del governo Monti tutto si muove nella continuità più assoluta. ma  cosa ancor più  grave è il messaggio schizoide che il nostro Presidente del Consiglio sta  trasmettendo a dismisura. 
Vuole  togliere il Senato ed è ancora là. Dice di aver aggiunto € 100,00 alle buste paga dei dipendenti pubblici quando invece si tratta per la maggior parte  di una cifra che si aggira attorno ai € 50,00 e non solo: dal prossimo mese saranno trattenuti dalla busta paga altri soldi  attraverso una nuova forma. 
Infatti,  da settembre secondo quanto si legge nella circolare n. 100 dell'Inps sulla riforma Fornero, si comincerà a pagare il contributo sul fondo di solidarietà residuale per i lavoratori non coperti dalla cig ( la cassa integrazione guadagni nelle imprese con oltre 15 dipendenti).
 Il contributo è dello 0,50% sulla retribuzione (1/3 a carico del lavoratore) e sulla busta paga di settembre verranno tolti gli arretrati da gennaio 2014.

Il calcolo quindi è il seguente: € 0,5  sullo stipendio  diviso 3 da moltiplicare per 9 ( i mesi arretrati)
Calcolando uno stipendio di € 1500,00  ritireranno sui € 18/ 20,00  per il prossimo mese. In uno stipendio già bloccato da tempo .

Sono esclusi da questa decurtazione gli stipendi dei dirigenti. Quelli ossia più cospicui. 
Renzi dice ( ma non lo diceva già Brunetta? ) che : " c'è grasso che cola nella pubblica amministrazione , ma evita ben bene di fare riferimento alle Leggi introdotte dal suo compagno di partito , Bassanini  che   elevava in un batter d'occhio la figura del caposettore a  manager  triplicandogli lo stipendio e non migliorando affatto l'organizzazione del servizio pubblico, come potete ben verificare di persona.  
Caro Renzi, se cola il grasso non cola tra gli amministrativi  che hanno il contratto bloccato da  15 anni , e per questo motivo hanno lo stipendio immobile come pure  gli avanzamenti di carriera.
 E stiamo parlando di una categoria, quella dei dipendenti pubblici,  che manda avanti i servizi essenziali , malgrado la cattiva immagine che si rimanda di questi lavoratori  ormai  considerati per volontà politica dei fannulloni, mangiasoldi sperando che in questo modo vengano soppressi del tutto per permettere alle aziende private ( vedi Expo  2015 )  di metter mano nel bene pubblico .
Un cambio di verso inavvertibile. 
Non mettiamo in dubbio l'iniziale  buona fede di Renzi , ma sembra che sia proprio il Sistema che ingloba chi lo avvicina  e  difende se stesso  a costo della sopravvivenza degli altri.  

Nessun commento: