https://www.youtube.com/watch?v=HnVLIfceMtg

mercoledì 28 agosto 2013

I RICICLATI DELLA PICCOLA POLITICA






Nel panorama politico italiano il riciclaggio è pratica comune, soprattutto in questi ultimi anni. Tangentopoli è stato l'inizio che ha travolto tutti. Si è cominciato a far credere di aver cambiato tutto per cercare di non cambiare niente. Lo hanno fatto dapprima in sordina e poi via via sempre più  apertamente fidando della distrazione degli italiani alle prese con il loro vivere quotidiano. 
Abbiamo cattiva memoria o forse scarso interesse. 
Questo fa il gioco dei più ostinati , quelli che  vogliono essere seduti ai piani alti  a tutti costi sia per denaro che per il gusto di maneggiare il potere. 

 Sono dappertutto , non crediate,  sia nelle grandi aule dei traslatlantici che nelle piccole stanzette di periferia di paesi anche sperduti tra le campagne della nostra Italia.

Non perdiamoli di vista. 

Si camuffano e non solo in senso  metaforico.
 Nell'era dei social net work li trovi anche su twitter o su face book con i nomi più disparati ( tipo: politica alternativa, la voce del popolo , la democrazia vera ecc. )  che dicono l'opposto di quello che fanno  sotto mentite spoglie cercando una innocenza politica lungi da essere in grado di  rappresentare , ma in questi casi la faccia come il culo è assolutamente indispensabile. 

Questi aspiranti al "cambio di casacca"  od ancora meglio all'" operazione di candeggio della propria camicia" hanno tutta la mia disistima. Apprezzo maggiormente chi ha opinioni diverse da me  e cerca di promuoverle con trasparenza e sincerità, piuttosto di  chi cerca  un  vergognoso equilibrio tra la conservazione dello scranno e  il grande lavorio dietro le quinte per boicottare l'apparato  di cui fanno  parte. 
Poveri esseri umani senza spina dorsale! 
Una vita all'insegna del raggiro , della mistificazione, dell'inganno perdendo una dignità forse mai conosciuta. 
Perchè , credo, che il tempo delle chiacchiere , delle adulazione, delle tresche di cortile debba finire. 
Caro aspirante al cambio di casacca è tempo di dare prova delle proprie capacità al di là di come la pensi sulla foca monaca.
 Capacità non ne vedo. Dunque perchè ostinarsi ad occuparsi della cosa pubblica? 
Esiste la pesca nei fiumi o le passeggiate lungo i canali insieme al proprio  affezionato pet. 
 Oppure ancora la coltivazione di amicizie  senza la febbre  di potere che ti spinge ad ingannare il prossimo per dei consensi che,  alla fine,  dove  portano ? 

Nessun commento: