venerdì 8 luglio 2011

GIOCHI DI SIMULAZIONE

Lo stato d'animo che ho verso il Partito Democratico è quello che si ha verso un figlio  che ha preso una brutta strada: ti pare sempre che si metta a posto, che abbia capito la lezione ed invece, quando pensi che si sia redento, eccolo lì a compiere l' ennesima bravata .
Il PD  non vuole l'abolizione delle Province, ma mica per questioni politiche o cosa: non le vuole per spirito aziendale. Non vuole perdere poltrone e stipendi. Lauti stipendi.
Michele Serra, nella sua " Amaca" di ieri su " La Repubblica"  rimprovera  il Partito Democratico di non agire politicamente, ma solo per salvaguardare posizioni di privilegio che pesano sulla Nazione già provata economicamente da una crisi senza fine. Da tenere a mente per le prossime elezioni. 
 Secondo punto.
Proprio ieri mattina parlavo con una persona che sta collaborando con Cuor di  Leone.. Durante la conversazione il discorso cade sull'elemento  di cui sopra e , curiosa di sapere alla fine cosa ne pensano gli altri di tal personaggio, chiedo. Lui mi risponde. " .R........... è un debole"
Dunque è davanti agli occhi di tutti! Non è solo  una mia prerogativa saper vedere le sue incongruenze, le sue bassezze, ma  la sua debolezza cammina con lui e lo rappresenta senza difficoltà in mezzo alla gente che vede e sa come me con chi ha a che fare. 
Dopo poche ore, ho incrociato la sua figura accanto alla persona con cui avevo  parlato e per la prima volta ho avuto compassione di lui per questo suo  gravoso impegno di nascondere un' anima inerte e cercare di simulare una capacità di vivere ben lungi da essere  convincente.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

ma povero!! non é che sotto sotto ti intriga e ti attira.. proprio per come é... diverso da te?

Disubbidiente ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Disubbidiente ha detto...

Per il PD sono d'accordo

Antonella ha detto...

Non ho niente contro i deboli , non sopporto gli arroganti.

vitaedamore ha detto...

Antonella, mi discosto dalla politica per salutarti e per dirti che non smetto di apprezzare.

Emma ha detto...

Interessante, molto interessante