giovedì 10 febbraio 2011

LA GATTA

Lo so, lo so, la mia mamma umana è sempre preoccupata, arriva a casa e si mette su quella scatoletta a schiacciare quegli stupidi quadretti grigi. In questi mesi l'ho vista sempre assorta in chissà che pensieri ..già ... i pensieri... chissà cosa saranno mai questi fluttuanti fantasmi che ci passano davanti allo sguardo. ma io so come fare: non presto a loro la minima attenzione: il mio tempo è qua: il mio tempo è ora. Mi scaldo al sole di questa splendida giornata  passeggiando sulla  fioriera  del mio grande balcone. L'aria è luminosa e quieta. Cosa altro possiamo desiderare dalla vita? 
Adesso la mia mamma umana mi  ha raggiunto qua e miagola strani dolci suoni  tra le labbra chiare. S'avvinghia a me con le sue lunghe mani sottili per un abbraccio che mi avvolge tutta.
Io l'assecondo volenterosa perchè so che anche lei può comprendere la vera ragione della nostra esistenza, che è quella di approfittare di ogni istante fantastico che la natura ci offre.

7 commenti:

Degenerato_al_Massimo ha detto...

Sei la micetta più fortunata del mondo ad avere una mamma umana così ;-)

Brigante ha detto...

Gatta intelligente: gli animali hanno capito come si vive! altro che arrovellarsi il cervello dietro questioni che tanto non dipendono da noi!

Ornella ha detto...

Eccomi qui da te! Sai Antonella, al "carpe diem" io ci sono arrivata solo da qualche anno, da quando ho capito che bisogna imparare a volersi bene, a coccolarsi in prima persona per vivere meglio. Ma il tuo indirizzo mail è quello che appare nel tuo profilo o appartiene a qualche altro che insieme a te gestisce questo blog?

Antonella ha detto...

@Ornella: eccoti qui. Ti aspettavo. io non so se ci sono ancora arrivata.. qualche volta sì, qualche volta no. Quando mi arrabbio per le cose di quel collega, di quel lavoro, ma mentre mi arrabbio mi compatisco un po'. l'indirizzo mail è mio personale, se mi scriverai sarà un vero piacere per me.

Antonella ha detto...

@degenerato: la mia gatta è fortunata, ma qualche volta quando la vedo con gli occhi persi nel vuoto, m'immagino che sogni un' altra vita, più avventurosa in mezzo ai gatti randagi e maschi

Antonella ha detto...

@Brigante: Un filosofo ( non ricordo chi) disse: gli animale sono fortunati perchè non hanno memoria.

Gillipixel ha detto...

Gli animali sono il più affascinante dei misteri...i gatti, di più :-)

Bacini miao :-)