lunedì 1 febbraio 2010

ELEZIONI: SE QUESTI GOVERNANTI NON VANNO BENE AI CITTADINI, ,MA CAMBIAMOLI UNA BUONA VOLTA QUESTI BENEDETTI CITTADINI!

Le pubbliche amministrazioni sono in regime di diritto amministrativo, ossia retto da leggi regolamenti, atti amministrativi .
Solamente attraverso queste leggi gli Enti pubblici perseguono obbiettivi di interesse pubblico. Dunque, l'azione dell'amministrazione pubblica non può essere disgiunta da quelle che sono le normative e i regolamenti da cui l'azione stessa prende forma e fine.

la chiave della democrazia sta in questo: il mettere in atto le Leggi che sono state emanate per permettere la gestione della cosa pubblica nel rispetto non solo della maggioranza , ma di tutte le realtà che compongono questa società.
La democrazia quindi non è puramente la volontà della maggioranza, ma l'esplicazione delle Leggi di diritto che sono a tutela di tutti .
Il consenso della maggioranza non da diritto alla disconoscenza della Legge. Sembra un discorsetto ovvio, eppure in un momento in cui pare che la maggiorparte della gente sembra aver perso il senso della solidarietà della fratellanza, della compartecipazione, della condivisione e dell'ascolto dell'altrui opinione, mi da un po' di sollievo pensare di avere un diritto civile, costituzionale e penale che può tutelare i diritti di quella gente così strana che non sempre se la sente di stare dalla parte del vincitore.


12 commenti:

Adriano Smaldone ha detto...

non bisogna cambiare le persone ma bisogna cambiare i politicanti

Antonella ha detto...

Vero? Peccato che sia così difficile...

UIFPW08 ha detto...

Se il voto è l'unico strumento che possediamo, quello dobbiamo utilizzare con indirizzare il consenso verso il candidato prescento, (purche sia di sinistra)
Maurizio

Antonella ha detto...

ciao Mauri... tu sei un puro eh!

Vittoria A. ha detto...

ciao Antonella, ti ammiro per questo tuo impegno! Peccato che non abito a Valenza, mi piacerebbe partecipare come te! Un abbraccio!

Lila ha detto...

si, anche io, in tutto il mio scoraggiamento politico, sono contenta di avere un diritto civile...
comunque il titolo del post è un capolavoro! :D

Antonella ha detto...

Ciao Vittoria diciamo che sono un po' preocupata e l'impegno diventa necessario. Baci

Antonella ha detto...

Grazie Lila, anche se la frase l'ho presa da una vignetta e mi sembrava troppo carina per perderla. Il punto è anche che vedere questa marea di gente che aspira a cariche politiche come se attraverso quelle possano dirigere il mondo volevo ri - dimensionare le loro aspirazioni: ci sono le Leggi e per fortuna tutelano anche chi non ha voce, non scrive e non strepita. Baci grandi

Dioneus ha detto...

Beh sì, hai ragione. Finchè di leggi ne restano...Penso che pian piano i politici stanno cambiando i cittadini con un continuo e più o meno subdolo lavaggio del cervello. Un sorriso,D

Antonella ha detto...

Dioneus, sì credo che le leggi che sono state messe a tutela della comunità ci ricordano che non sempre il potere ha la meglio che si può se si vuole reagire e che i mezzi finora ci sono: le Leggi. ma la tivvù e i mezzi di informazione in generale hanno un po' la convinzione di poter intervenire sulla te4sta della gente. Magari un po' è vero. stanno cambiando i cittadini per loro uso e consumo. attenzione attenzione se ni governanti non ci piacciono cambiamoli questi benedetti governanti prima che ci cambino loro !!!!!

Dioneus ha detto...

Ciao scusa. Volevo delle informazioni sulla grafica del tuo blog. Vorrei chiederti di scrivermi in privato. Sul mio blog c'è la mail. Ti ringrazio!D

Antonella ha detto...

OK