giovedì 3 dicembre 2009

COMUNE DI VALENZA : ELEZIONI A MARZO. ... BASTA GIOCARE A BOCCE!!!!

....................

Si parla spesso della gerontocrazia nella politica, ossia questa consuetudine tutta Italiana di mantenere per anni ed anni una persona nei ruoli di comando nelle amministrazioni pubbliche e quindi impedendo un ricambio della classe dirigente.
Infatti succede spesso che ci sono personaggi che hanno decine di cariche pubbliche e ci sono politici che rimangono in carica fino a che diventano cariatidi.
Niente di male se chi ci governa, (anche se avanti con gli anni) fosse provvisto di talento e capacità di innovazione, ma spesso l’avanzare dell’età rende ancora più evidente questa carenza.
Nel Comune di Valenza abbiamo un amministratore, classe 1934 ( un po’ più anziano del nostro Presidente del Consiglio) che amministra il comune praticamente da venti anni in un determinato settore tanto da gestirlo come fosse un circolo bocciofilo.
Quale assessore con delega alle politiche giovanili, alla cultura, all’informazione il ragioniere in pensione PierGiorgio Manfredi , non tiene in considerazione le grandi risorse di Internet, nel campo della comunicazione/ informazione. Nessun progetto nè attività che abbia permesso l'utilizzo di tale ormai necessaria opportunità.
Quale assessore alle comunicazioni non si interessa di fornire l’ente e l'ufficio preposto all'informazione di strumenti per permettere l’informazione al cittadino né tramite la telematica, né in altro modo.
Per quanto riguarda i giovani, il discorso non cambia affatto. probabilmente l'assessore si chiederà: " Perché interessarmi dei giovani all’età di 76 anni? " (è evidente che si è dimenticato di possedere questa particolare delega e che averla equivale a impoegnarsi in attività che interessino i ragazzi) I giovani per lui sono un’entità sconosciuta, evidentemente (a parte qualche virgulto di sua conoscenza)
Per il resto si occupa della cosa pubblica come si trovasse tra amici del circolo. Grandi pacche sulle spalle, interventi a favore degli amici di gite domenicali e disinteresse per qualsiasi altra cosa che non comprenda i suoi piccoli piaceri di anziano e tranquillo signore in pensione. Ultimamente si è autopromosso ( autodeclassato? Autostimato? ) alla qualifica di dirigente firmando ordini di servizio per il personale ( chiede cortesemente al personale.. (?!!!) .) in barba al rispetto per le procedure amministrative che non prevedono la gestione diretta del personale dipendente dell'ente ( altrimenti i dirigenti che ci stanno a fare? ) L.29/93.
Ma al di là di queste sue intromissioni incongruenti non ha mai attuato alcun progetto nè per i giovani, nè per l'informazione.
Chiedo all’assessore alle politiche giovanili, cultura, informazione del comune di Valenza: cosa ha fatto in questi cinque anni per i giovani? Gli studenti? I ragazzi disoccupati? Quali iniziative?
Cosa ha fatto per favorire la comunicazione e l’informazione al cittadino in questi cinque anni?
Non mi risulta che in tal senso sia stato fatto qualcosa. Fra meno di quattro mesi saremo chiamati alle urne per eleggere nuovamente i nostri amministratori del Comune di Valenza. Credo che di questo particolare dovremo tenerne conto.
Sarà ora che chi vuole giocare paciosamente a bocce vada a giocare nella sede opportuna: in Via Raffaello.
Grazie. Tenchiu.verimace

5 commenti:

Michele ha detto...

questo concetto dei vecchi, che non hanno niente da perdere, ma che stanno in politica dei 'secoli' non e' una cosa che mi piace
Evidentemente la politica non stressa, infatti molti personaggi dopo la pensione si dedicano alla politica
Si cuccano 3, 4, 5 ,6 ,7, 8 mila euro e forse piu' e per ammazzare il tempo e non rompere i coglioni alla moglie si dedicano alla cosa pubblica
perche'?
buona giornata
Michele pianetatempolibero

Antonella ha detto...

Ciao, Michele. Infatti. Se almeno facessero qualcosa.

Vittoria A. ha detto...

Ciao Antonella, sono passata a farti un saluto! In questo periodo di lavoro pesante a volte mi perdo qualche tuo post!
Un bacione!

Antonella ha detto...

Grazie Vittoria di passare da me. Ti bacio

Il diario di Barbara ha detto...

c'è un invito x te...vieni nel mio blog e lo scoprirai...