sabato 24 ottobre 2009

PIERO MARRAZZO, LA VERITA' PERCHE' NO?

Gli italiani hanno l'abitudine ad ostentare tradizioni e culture obsolete e stantie . Ancora si canta la famiglia vecchio stampo e, in molte regioni meridionali si continua ostinatamente a mostrare modi e costumi non più sentiti e non più vissuti autenticamente.
Più profondamente la sessualità è relegata a quelle poche idee fisse e regolate da schemi irremovibili su cui dobbiamo gestire la nostra vita ed i nostri desideri.
Ma la nostra coscienza è un crogiolo di potenzialità e di fermenti unici che non possiamo relegare in posizioni già determinate e stabilite .Possono essere altre. Sono altre cose. La nostra unicità non deve essere messa da parte, ma riconosciuta legittimata e rivelata.
Non esiste un solo modo d'amare, un solo desiderio, una domanda sola al vivere ma c'è una domanda per ogni individuo che preme nel mondo e qui si manifesta.
Il governatore della Regione Lazio, Piero Marrazzo, è uomo conosciuto . Personalmente amo il suo modo di agire, di parlare, d'essere. Non mi importa se gli piacciono i trans. E' un uomo onesto, intelligente, energico, sensibile. Eppure non ha avuto il coraggio di esprimere la sua natura . La sua verità. Ma perchè no?
Succederà dunque, in questa Italia bigotta, ecclesiastica e ipocrita che un uomo onesto possa rivelare la sua indole multiforme, la sua identità erotica, la sua anima ed allo stesso modo poter lavorare per il suo paese?

12 commenti:

modesty ha detto...

hm.
ovviamente hai ragione.
ma, quel che a mio avviso lo ha rovinato è la clandestinità della facenda. mi pare sposato. e la moglie non sarà deliziata.

non so. se sei sposato e sai che a tua moglie piace il fatto che tu gli sia fedele e in più ricopri una carica pubblica non vai con nessun'altro. trans, uomo, donna, criceto che sia.

Antonella ha detto...

Eh Modesty, su quel discorso " sposato" tocchi un tasto a me dolente.Non posso che assentire. E' anche vero che tra due persone si instaura una particolare dinamica che solo chi la vive può comprendere. Già nel 2006 correvano su di lui voci del genere, immagino che il coniuge le sentisse quindi.. bah ...
Quello che è imperdonabile la mancanza di coraggio. Sempre questo nascondere, camuffare essere altro come se altro significasse migliore.
Bacio a te

Piero. ha detto...

Ciao Antonella, secondo i miei antiquati principi, ricambio la visita. Ti danno sempre ragione vedo, addirittura premettono un
"ovviamente"; fossi in te non sarei così contenta di un tale appiattimento preconcetto nei giudizi sulle cose che scrivi. Io credo che Marrazzo, come Berlusconi, come Vendola, come Piero e come Antonella abbiano tutti diritto a fare l'amore come gli garba. Escludo solo la pedofilia, su quella io personalmente non accetto discussioni. Ma il caso del governatore del Lazio mi pare non possa ricondursi solo ad abituali frequentazioni con viados... c'è dell'altro. C'è il fatto gravissimo di aver pagato i ricattatori, c'è la cocaina, e soprattutto c'è da tempo una insopportabile ed ipocrita lamentatio pubblica di una parte politica verso l'altra su temi etici con la pretesa ridicola di ergersi a giudici insindacabili. I bigotti e gli ipocriti mi pare che siano ubiquitari. Ciao.

Michele ha detto...

Antonella dimmi il nome di un politico che ha detto la verita?
ciao
Michele pianetatempolibero

modesty ha detto...

...magari prima di sparare a caso, ti informi, caro....come ti chiami, piero.

stai pur certo che un "ovviamente" da parte mia non ha nulla di ipocrita.

infatti non sono sempre in accordo con antonella. ma probabilmente sei un lettore superficiale e non te ne sei accorto.

antonella, sono di nuovo e ovviamente d'accordo con te sul coraggio. è diventata merce rara.

sono io che bacio te. ekkekazzo!

Antonella ha detto...

Eh Piero, ho letto, ho letto il commento, mi lusinga il fatto che tu in ogni donna che in qualche modo si contrappone al tuo pensiero o meglio alla tua filosofia di vita, tu veda il mio spettro che incombe. ma non ci hai indovinato. Non è mia consuetudine essere anonima. Per il resto risponderò con un nuovo post, non certamente per convincerti poichè tu hai strati di certezze ormai divenuti una seconda pelle che aderiscono alla tua anima.Che peccato.

Antonella ha detto...

Michele, no. Ho ancora la pretesa della trasparenza se non come indole, almeno come obbligo istituzionale.

Antonella ha detto...

Modesty! Ci sono certi commenti che mi danno un brivido e non chiedetemi perchè. Insomma il tuo è uno di questi. e prendo il tuo bacio al volo.

Piero. ha detto...

MODESTY- Caro dillo a qualcun altro tedesca di 1. 83, dominante e sicura etc etc. Rispondi sempre così senza andare sul fatto in questione e limitandoti a valutazioni personali che con l'argomento del post non c'entrano?
Ovviamente sì, su un blog è facile sopratutto con me che sono alto 1 metro e basta e sono timido e tremebondo, povero me. Ti chiedo solo una cortesia: consuma tutto il tuo livore in questa occasione, se puoi e non sprechiamo tempo inutile ( non lo dici tu don't waste my time?). Ciao

Antonella ha detto...

Piero carissimo, ( beccati il carissimo, intanto)il tuo commento stimolava sicuramente battute scarcastiche, ma per l'affetto che ti porto ti risponderò seriamente: rifletti un attimo: nel tuo spazio web se qualcuno si azzarda a qualche piccolo commento scherzoso su una frase o un atteggiamento di una lettrice tu salti su tutte le furie salvo poi tiranneggiare la malcapitata di turno in prima persona. In questo post, senza motivazioni, hai giudicato il commento di Modesty quale testo referenziale e conforme ad un appiattimento generale dei miei lettori. Naturalmente lei ti ha risposto a proposito ( e non come dici tu con argomentazioni fuori tema) .
E poi, caro, ma caro Piero: il fatto che lei è alta e probabilmente bellissima e tu piccolo e sicuramente fisicamente modesto cosa c'entra con il portare avanti le proprie idee e le proprie convinzioni?
Eh Piero, la tua attenzione è sempre concentrata sull'importanza del corpo e questo non ti fa onore. Caspita, caro, devi rassegnarti al fatto che ci sono donne con un bel cervello ed un gran carattere e magari anche con una mentalità non più ottocentesca che vede ancora nel maschio il suo signore e padrone.
Salutiamo vossia. ( in ogni caso, sai che ti voglio bene)

Piero. ha detto...

Ma sai che pensandoci bene ho equivocato! Sono anche andato sul blog di Modesty, ascolta musica da intenditori e posta immagini di alto livello. Vorrei chiederle scusa ma mi vergogno un po'. Ringrazio anche te che parli di strimoli per battute sarcastiche riferendoti a me e non citi altro. Hai ragione su quasi tutto; sono un povero stronzo con una piccola cultura bacata e antiquata; ho un'idea della donna così mediocre e incivile che ho deciso di punirmi e di non farmi più vedere in giro. Vi chiedo perdono ma sono solo, e la solitudine gioca brutti scherzi ti rende cattivo e distonico. Addio per sempre e scusate se vi ho importunato.

Antonella ha detto...

Eh caro Piero come al solito esageri! Non è che la gente è tutta giusta o tutta sbagliata!!! cavolo. Sai cosa odio di te ? ma tanto tanto... ? Queste tue certezze , queste tue ipotesi a cui dai una valenza immutabile. Celebri il passato come fosse il magic moment di riferimento.
Invece, invece caro amico , il passato ha solo questa caratteristica: "NON E'"
C'era ma non c'è più. Credere di vivere di rendita su ciò che si è pensato e fatto è una minchiata.
Peggio ancora: è una cosa che porterà sofferenza e disperazione.
Abbiamo l'oggi: giochiamocelo.