martedì 6 ottobre 2009

L'INFERNO

L'inferno non esiste: esiste la meticolosa volontà di disintegrare la propria personalità attraverso il sentimento dell'odio e del rancore. Perchè l'odio non da forza ma, anzi, generandosi all'interno di se' risucchia l'energia che ci permette di essere, cioè di esistere. Non serve e NON consola.
Ho avuto spesso la tentazione di intervenire su chi mi faceva del male con la ferocia e la rabbia dell'odio che mi governava.
L'odio crea il vuoto dentro se' stessi e ci costringe a contemplare la dannazione che ne deriva dall'essersi dissolti nel pensiero malevolo, nel desiderio di ritorsione.
Eppure ho goduto nel mio cuore travagliato come di una visione incantata. Non m'ascoltavo, ma cedevo alle lusinghe velenose del male e della disperazione. Mi sono piegata al disordine dei sentimenti che si addensavano nel cuore quali belve a caccia di prede di cui sfamarsi. Ora sono qui. Esausta. Non ho pensieri costruttivi. Lo vedo.
Attendo paziente la mia risurrezione e la voce della mia anima afflitta.
Ho preparato il mio camper per un nuovo viaggio.

7 commenti:

Adriano Smaldone ha detto...

l'inferno secondo me esiste. è vero che l'odio crea vuoto dentro di se

Maila ha detto...

L'inferno c'è !!! Sulla terra!

UIFPW08 ha detto...

Antonella..mi dai un passaggio?

Maurone ha detto...

Il camper come metodo di resurrezzione.. bella idea

articolo21 ha detto...

L'inferno esiste. E' cosa inventata dagli e vive con gli uomini. Morirà con gli uomini. E' un fatto materiale. Viaggiare per ritornare a nuova vita è la meta di tutti i viaggiatori. La giusta cura per certi mali dell'anima.

Antonella ha detto...

Ho bisogno di spostarmi e spero di farlo tutto l'inverno. Non voglio essere di una città . Non voglio riconoscermi in una città. sarebbe bello se le città so potessero spostare.

Ormoled ha detto...

L'inferno non esiste come luogo, esiste come stato di se.
Buon viaggio :)
Ciao