lunedì 28 settembre 2009

SONO UN TACCHINO ( con il taccuino...)

nella foto: notare il macho alle mie spalle. Placebo per ogni malinconia
Oggi sono un tacchino: volerò bassissimo e molto goffamente. I miei saranno piccoli saltelli nel fango. Oplà.
Stamattina ho avuto un moto di vera gioia cattiva. Il mio demone è saltato dalla sedia facendo la ola.
Vi ho avvisato, mi sto rotolando nel fango: ma non rinnego quella parte di me che si compiace delle sconfitte dei propri nemici.
Parlavo con una persona di xxx. ( premetto : odio xxx: mi ha fatto molte scorrettezze) Dice: " Non lavorerà più con noi. Ha fatto troppi casini" Appena furono pronunciate queste parole è accaduto un fatto che sa di incredibile: ho provato un senso inebriante di contentezza ed esaltazione che m'ha fatto persino rabbrividire.
Ho sentito un turbamento che può tranquillamente paragonarsi alla felicità. Quasi simile ad un orgasmo dei sensi e del cervello. Forse mi sono avvicinata all'estasi mistica dei santoni indiani.
Allora, mentre in macchina guidavo con la musica a tutto volume cantando a squarciagola sulle note della canzone, mi chiedevo se quella gioia maligna era legittima e se in fondo, non fosse che un segno della propria irrimediabile perversione.
Era forse una ulteriore prova tangibile della mia inguaribile cattiveria?
Oh si ! Lo era! Ma quale soddisfazione! Me la sono goduta come fossi stata in Beautiful.

18 commenti:

Vittoria A. ha detto...

ciao Antonella! Icredibile, siamo sintonizzate, perche' oggi e' successa una cosa simile qui. Un capo che si comporta sempre male si e' fatto beccare a fare una brutta figura! :D Come dice l'antico proverbio cinese, siediti sul fiume e aspetta..."

Antonella ha detto...

Meno male Vittoria !!! Pensavo d'essere l'unica ad avere questi piccoli piaceri sottili...
Ah la vendetta .. niente ti da tanto appagamento....

Michele ha detto...

il macho della foto e' il sogno di tutte le donne
ma se fosse sull'altro sponda?
le sorpresenella vita non finiscono mai
ciao
Michele pianetatempolibero

Ormoled ha detto...

Si goditi la cosa, io al tuo posto farei la stessa cosa. Mi levo dalle palle uno e senza far fatica.

gillipixel ha detto...

Non so dire se era cattiveria o no, Antonella :-) ma in generale credo che quando si è capaci di guardare in faccia le proprie emozioni, quando si ha la consapevolezza dei propri sentimenti, si è già sulla buona strada per saperli guidare senza farsi sopraffare da essi...e questo credo sia l'importante :-)

Antonella ha detto...

Eh Michele, mica mi pongo il problema, in questi casi faccio come certi maschietti vecchio stampo, mi guardo la mercanzia come fosse pubblicità.

Antonella ha detto...

Omoled, massì oggi solo con questa cosa mi sono pagata la giornata....

Antonella ha detto...

Gillipixel, oggi è così una giornata positiva. ( che vipera che sono...)

Maurone ha detto...

La cattiveria può avere accezioni positive se destinata verso soggetti e situazioni ingiuste... mica si può essere sempre porgere l'altra guancia, sennò si rischia di diventare conniventi... no?

Baol ha detto...

Per un attimo avevo letto "Sono un taccuino"

ciaooooo

Antonella ha detto...

Infatti, Mauro, io lo dico spesso che la condiscendenza diventa connivenza. Ma poi vuoi mettere un po' di sano rancore? E' in fondo anche un segno di interessamento.....

Antonella ha detto...

Ma Baol, ci sei andato vicino.. dico sempre di avere un libretto nero eh .. qualcuno ci segno sopra.. piccoli nomi ... non me li dimentico .. chissà magari incrociarli..

Antonella ha detto...

Scatenatissima.. ho cambiato titolo al post. E vai!

Adriano Smaldone ha detto...

scusa se non sono riuscit a farti visita ma ho avuto problemi di connessione ciao ciao un bacione forte

Paolo ha detto...

Antonè ...
e se vede che era proprio ...
na stronza!! ehhh...
e quando uno se ne libera ...
brucia un pò ... ma sei sollevato!
Comprendo e compartecipo alla Tua Gioia ...
se me potessi liberà ... de una dove lavoro io ...farei lo stesso quello che hai fatto Te ...ma ma tocca abbozzà ... ancora per un pò ...poi ce la mando!! ;-))

Paolo ha detto...

Come faccio a sapè che è una Donna ... perchè le donne quando ce se metono di impegno so più cattive dell'uomo più cattivo ...

Sopratutto con quella ...che capita di fare l'errore di andarci a letto ...(parlo di me, ovviamente) e dopo non ti va di rivederla ... è poco carino ma è così ... o almeno la potresti rivedere ... ma senza impegnarti per i prossimi vent'anni....solo che è lì sul lavoro .... e te la fa pagà ...
mannaggia a chi ha, a chi non ha e a chi desidera di avè ....

Antonella ha detto...

Ah Pa' , non ci hai preso stavorta .. era un omo.. e anche un bello stronzo e gliene ho tirati un po' e si vede che alla fine gli hanno attaccato... e poi dai le donne sno meno insensibili, se feriscono feriscono passionalmente l'omo se ferisce ferisce perchè non ti vede nemmeno!!!!

Baol ha detto...

Beh...ho dato un buon consiglio allora :P