giovedì 13 agosto 2009

LE GIOIE DELLA VITA

Vabbè, vabbè… le ferie (si sa) portano un po’ di svaccamento .. si pensa meno e si scrive anche peggio . In questo caso: no. Ho voluto compiere un atto ponderato e culturalmente di spessore: ossia farmi scattare questa foto.

C’è un antefatto: un assiduo e vecchio lettore si è lamentato che le mie foto hanno in comune sempre la stessa posa. Quale posa sia non l’ha detto. ( non gli è bastato vedermi in camper, moto, che suono la batteria, a letto, in sala, in ufficio, in cyclette ecc.ecc.)

In ogni caso ciò che ha scritto ha un fondo di verità drammatica. Perciò ho voluto andare al nucleo del problema.

Ho compreso alfine: per chi è avvezzo a visitare siti con immagini femminili deve essere un po’ frustrante guardare il mio blog.

Avevo pensato, per emulare tali immagini (senza avere la presunzione di poter mai giungere agli stessi risultati), di farmi una piccola cultura sulle foto nel web : qui le donne vengono ritratte su grate di acciaio a testa in giù oppure rovesciate su pendii artificiali, con le braccia attaccate a rami alti e cose simili.
Non posso arrivare a tanta raffinatezza, ma lo stesso ho voluto accontentar il lettore insoddisfatto.

Ecco a te mio caro e vecchio lettore : un' immagine originale in una posa diversa dalle altre e te la cedo senza alcun pagamento di diritti di copyright.

Cosa vuoi... ognuno ha le sue piccole gioie : la mia è di darti qualche momento di autentico godimento. Una crocerossina telematica, insomma.
Non so, caro, potrebbe richiamarti alla mente " Il postino suona sempre due volte"

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Che spirito del cazzo!

Antonella ha detto...

Adulatore....

Piero. ha detto...

Bella, questa è proprio bella e sì, mi richiama Jessica Lange distesa che sta per essere presa dal postino ( IO). Quando vai al nocciolo sei fantastica, ma non è vero che le donne vengono fotografate in modo sempre stereotipato. Dai, se guardi in rete trovi capolavori e tu davanti all'obbiettivo ci sai stare bene. A volte sembra che tu sfugga altre invece sei la foto. Va bene così. Delle altre foto non parlo ma il luogo è magico. Ciao crocerossina

Piero. ha detto...

perchè l'hai intitolata testa di cazzo? E' per me?

Antonella ha detto...

Hai notato? Non ti sfugge quasi nulla. Ma no, caro, quel complimento era dedicato un po' a me ed un po' a te.Oggi si parte.

~PakKaramu~ ha detto...

Pak Karamu reading your blog

Anonimo ha detto...

Se torni di nuovo da Siracusa, visita la valle dell'Anapo nel territorio di Sortino, Cassaro e Ferla. Sono i luioghi della "conversazione in Sicilia" di Vittorini.
UN VECCHIO SICILIANO

gillipixel ha detto...

Molto curiosa questa posa...sono affascinanti le immagini del corpo quando è ripreso da angolature che lo fanno apparire come una "entità plastica" strana, che suggerisce forme "altre"...qui ad esempio, la coscia alzata sullo sfondo evoca una ripida roccia levigata dall'atmosfera soffusa, dalla quale discendono a valle i flutti impetuosi di una cascata di luce, che prima di scrosciare giù nel flusso dorato della chioma, esita maliziosa fra i seni, dove sembra ricevere l'energia dell'imminente discesa lungo il volto e poi giù
:-)

Michele ha detto...

tremenda!
fai bene a farti fotografare
visto che te lo puoi permettere
ciao Michele
pianetatempolibero

Dioneus ha detto...

Embè, complimenti...

Andrea ha detto...

Se trovi una mail di un certo Andrea, sono io che mi sono permesso di scriverti.A presto.

vitaedamore ha detto...

Non c'è che dire: l'estate giova. Anche le posizioni giovano. Insomma: cambiano le visioni, ma la bella sostanza che hai dentro te è sempre la stessa. Unica.

rosy ha detto...

Buon Ferragosto insieme al tuo camper.
Ti abbraccio

UIFPW08 ha detto...

Poco ho da dire e molto da fare ma di foto posso parlare. Antonella sei davvero l'infinito. Ciao.