mercoledì 22 luglio 2009

LA COSA PIU' IMPORTANTE

Diciamolo: la cosa più importante è la salute. Quando stai male non pensi più a niente e le questioni filosofiche lasciano il tempo che trovano.
Ho mangiato del cibo avariato e sono stata male. Ma il peggio è che mi sono svegliata con un problema molto irritante: le emorroidi. ( questo è un blog di informazione, quindi la notizia innanzitutto) Si potrà comprendere il livello basso del mio discorrere. Molto basso. La cosa che più mi fa arrabbiare è essere costretta ad interessarmi di questioni a dir poco di merda. E questo è tutto. Gradite ricette e rimedi.

9 commenti:

Frankie Palla ha detto...

Pomata "Luan".
E' straordinaria. Miracolosa.

gillipixel ha detto...

Nell'immediato, direi anche io una pomata per far passare l'infiammazione e lenire il fastidio...nel lungo termine invece, per cercare di evitare che il problema si ripresenti, un cucchiaino o due di crusca nel caffelatte al mattino...
auguri di pronto ristabilimento...

dilaudid ha detto...

prima dei rimedi devo vedere la parte malata. posta una foto delle tue escrescenze

Romano ha detto...

Una buona pomata ;)

Piero. ha detto...

Una terapia soltanto locale non basta: prendi per un 4 o 5 giorni delle comprese di Daflon, un tonificante delle pareti venose.

Antonella ha detto...

Romano, non ci crederai ma ho l'armadietto stipato di buone pomate e nessuna efficace

Antonella ha detto...

Grazie Piero. Le compro sicuramente.

Michele ha detto...

non e' un discorso di merda
il corpo e' una macchina se qualcosa non va: sopra, sotto, di lato sei fregata, tutto va a rotoli:amore,sesso,bonta',cattiveria, ecc
quindi ti auguro buona guarigione
comunquo io convivo con le mie ragadi ad ognuno qualcosa
ciao
Michele pianetatempolibero

Antonella ha detto...

Grazie Michele, infatti sembra una cosa da nulla ma è dolorissima e refrattaria a cure. perchè èanche un problema di consuetudini alimentari, di stress, di nervoso.
Mi hanno anche detto che con i messaggi rilassanti si interviene sulla circolazione e quindi sulle vene. E POI di lavorare meno. mA IO LAVORO GIà MENO!!!!!