martedì 23 giugno 2009

LA CADUTA


Sono scesa. Sono scesa e giù.. ancora più giù ....ed ancora. Lo sapevo che se avessi preso quella scala e buia e ripida e impervia sarei stata in pericolo di vita. Sono scesa. Sono sprofondata nel fondo di questo tunnel oscuro e maligno e non distinguo che la profondità dell'abisso e non distinguo che la velenosa essenza che lo alimenta. Avrei potuto non aprire la porta, non varcare l'ingresso. Avrei potuto dimorare nell'assenza del dolore e dell'affanno. Avrei potuto sostare a lungo (forse per sempre) in quel luogo neutro dove mi trovavo e dove l'emozione non era chiamata a battaglie ineludibili.
Invece ho perlustrato l'antro straniero , ho camminato lungo un sentiero di sassi, sono rotolata in fondo al cunicolo cieco. Non so cosa mai ci sto a fare qui, ora. Non ne conosco i motivi e l'indirizzo l'ho smarrito già da qualche tempo. Non voglio ingannarmi. Sono scesa. Sono caduta. Le parole non spiegano il percorso .Le parole non esprimono la lacerazione dilaniante. Le parole non comunicano la strada, non descrivono la storia. Le parole a questo punto sono fuorvianti e omologanti.
La storia è nuova, adesso. l'impatto con il profondo fondo del mio spirito ha creato uno squarcio irreversibile. Eppure l'ebbrezza mi trascina , mi chiama, mi invita ad affondare il cuore ancora più giù .... ancora più giù....come eco per /verso di splendida sirena...

17 commenti:

vitaedamore ha detto...

Si affonda. Si affonda spesso.
Ma a volte il buio è ancora più buio di ciò che immaginavamo.
Sono lì sotto anch'io. Credimi.
Se cerchi, credo che mi troverai.
Ed in due, si sa, è tutto un po' meno pesante. Anche se non avrei mai voluto scendessi anche tu.

Antonella ha detto...

Davvero? ci sei anche tu? E' dilaniante vero? ma bentornato, è da tanto che non scrivi nel tuo blog...

sileno ha detto...

In ogni abisso c'è il fondo e anche un sentiero che riporta la luce.
Ciao
Sileno

vitaedamore ha detto...

Dilaniante è poco. Non esiste vocabolo.
Ma ci sono. E puoi trovarmi. Sono tornato.

rosy ha detto...

Antonella, scontrarsi con noi stessi è importante, cadere o entrare in un tunnel è prevedibile, ma dove c'è una discesa c'è una salita e dove c'è un tunnel c' è sempre un varco che ti porterà fuori.
Non fa male tanto scendere...ma quanto risalire, è dura lo so, ma non fermarti, la vita non vuole i vinti.
Ti abbraccio

Inés ha detto...

Antonella ho percorso questo viaggio insieme a te, lungo ogni attimo di dolore tagliente.. si cade giù, talmente a fondo che diventa più facile chiudere gli occhi, che scorgere lontano quel piccolo spiraglio di luce.. è difficile raggiungerlo, lo so, ma questo cammino a ritroso sarà un nuovo viaggio liberatorio e fortificante.. è doloroso, ma solo quando avremo toccato la superficie dell'inferno potremo risalire, intanto, ti assicuro non sei sola.. non si è mai soli Antonella. Ti abbraccio

Maurone ha detto...

Prima o poi si trova una scala per risalire...

Antonella ha detto...

Vitaedamore( cavolo come vorrei sapere i nomi )sei tornato speriamo per starci ed esserci per andare avanti .

Antonella ha detto...

Ines, non so ,ma le tue parole le ho sentite molto e grazie per l'abbraccio!

Antonella ha detto...

Mauro, dici che c'è una scala, ma in ogni caso il fondo è stato visitato.

Antonella ha detto...

Sileno tu dici così perchè sei sempre ottimista.

marco ha detto...

Ciao Antonella....io nel fondo ci sono...ed ancora non riesco ad orientarmi...non sono ancora abituato alle tenebre...vado avanti a tentoni nella speranza di di intravedere uno spiraglio di trovare una mano che mi tiri...
come vedi..se ti può consolare non sei sola...
dai forza....

achab ha detto...

mi sono perso nella foresta viola,e lì devo restare,puoi provare a entrare,x uscire,mah,è difficile,buona serata antonella.

Antonella ha detto...

Sì Marco. so bene quanto ti impegni in questo. Ti sono vicina.

Antonella ha detto...

Achab ti ho letto ed il post era bellissimo.

Antonella ha detto...

Rosy cara, non sai quanto affetto ho per te e come le tue parole mi rincuorano...

UIFPW08 ha detto...

Caspita che bella foto..
Complimenti