lunedì 8 giugno 2009

IL PARTITO DEMOCRATICO HA PERSO

Notizia estrapolata dal sito di Radio Gold:
A Valenza, tra i centri zona, si registra il migliore exploit del popolo della libertà (42,52%). Scivola al 21,65% il partito democratico. La Lega Nord ottiene il 13,83%. L'Italia dei Valori rallenta rispetto agli altri comuni e conquista il 4,59%. Bene l'Unione di centro con il 4,45%.


Il partito democratico ha perso. O meglio: continua a perdere. Franceschini si giustifica che è una lotta impari: " Come Davide con Golia" dimenticando che Davide era riuscito in qualche modo a sconfiggere il gigante. E poi diciamolo: se non ti senti in grado di sconfiggere il gigante , lascia stare, non ti ci mettere neppure.
Il partito democratico ha perso perchè le persone non hanno capito quali sono le sue posizioni. A volte ha parlato di " dialogare con Berlusconi" a volte, quando Berlusconi non voleva dialogare affatto con il partito democratico ha dichiarato: " forse non si riesce a dialogare con Berlusconi"
Il partito democratico ha perso perchè si è attardato a spettegolare sugli amorazzi di Berlusconi, quegli amorazzi che ogni maschio italiano nel suo intimo vorrebbero avere.
Il partito democratico ha perso perchè rinnegava la sua anima comunista ( se si può dire) mentre raccattava i voti solo dai comunisti. I comunisti alla fine si sono stancati.
Il partito democratico perderà ancora alle politiche e alle comunali perchè sono lontani dalla gente, sono alteri, presuntuosi, arroganti. Credono di avere in mano la verità, la via e la salvezza. Invece non hanno una emerita cippa.
Firmato: una democratica di sinistra.

9 commenti:

retrokiks ha detto...

Aiutami a capire.
Attacchi, giustamente, il PD da giorni.
Promuovi una lista civica che si presenta alle elezioni provinciali.
E che, appoggia il PD.

AIUTO! :-(

Antonella ha detto...

Io appoggio le persone, più che le liste. Per quanto riguarda le provinciali.Non mi sembra di avere mai parlato in termini entusiastici della politica del PD locale e nazionale.Ma lo faccio da democratica di sinistra quale sono. Non è il partito in quanto tale che non va ma i suoi uomini. E come Democratica di sinistra appoggio Silvio Zeppa che sa lavorare in senso democratico e di sinistra.

L'Infedele ha detto...

@ Retrokiks: Generalmente la critica viene rivolta verso chi, investito di aspettative importanti e decisive per le sorti della nostra città e del paese tutto, non solo non le mantiene ma anzi perservera in atteggiamenti di presunzione, mancata ammissione di colpe e strategie che continuano a rivelarsi perdenti. Criticare la lega o Berlusconi serve a poco:l'ideologia è quella che coerentemente portano avanti. Invece nel partito democratico bisognerebbe cambiare coloro che dovrebbero sostituire Berlusconi alla guida del paese e renderlo migliore. Con queste persone nel Partito democratico non si può andare avanti

sileno ha detto...

Io spero che il PD cominci a parlare di progetti per il Paese e chiarisca chi è e chi vuole rappresentare e lasci al loro destino coloro che vorrebbero il PD succursale del Vaticano e di Confindustria.
Ciao
Sileno

Pupottina ha detto...

ciao Antonella...
che dire?
nonostante tutto buon inizio settimana ^____________^

Dino ha detto...

E continuerà a perdere.
ciao
a presto

Michele ha detto...

concordo pienamente con te
anzi aggiungo che con questo sistema di criticare senza proporre cose concrete e vicine alla gente
perdera' ancora di piu'
ciao
Michele pianetatempolibero

rosy ha detto...

Un bacione

Brigante ha detto...

mah.. io non credo che le persone siano così intelligenti... credo che vadano a votare senza informarsi molto ed agiscono emozionalmente... Berlusconi fa il piacione, ci presenta una Italia allegrona, rosea, piena di belle deonne, di svago. Chi non vorrebbe continuare a sognare?