lunedì 2 marzo 2009

NON SONO QUI E SI VEDE.

Ah! non sono qui ora. Non chiamatemi.
Sono oltre quello scoglio liscio e scuro che l'onda a volte bagna d'improvviso
Non sono qui, adesso, si vede. Non mi inquieto. Sono un gatto lezioso che si lecca i baffi. . Sono una tigre sazia nel ramo più alto della guercia, sono il respiro leggero nella notte prima di addormentarsi.
Ah non sono qui e si vede. Ma tu come fai ad arrabbiarti ?
Non durerà per molto, ma per ora non posso arrabbiarmi. Presto il giorno di sole sarà finito. Avrò qualche secondo per seguire la sua luce nascondersi dietro ai palazzi.
Poi ci sarà l'oscurità totale.
Allora mi accuccerò in terra.. Stringerò le ginocchia contro il petto. Non ci penso ancora e forse non importa.

Non sono qui e si vede. Non chiamatemi alle vostre battaglie. Non posso arrabbiarmi. Si vede?

2 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Le battaglie si vincono e si perdono tutti insieme..non puoi tirarti indietro.. abbiamo bisogno di te in prima linea..sempre

Antonella ha detto...

Come ho fatto a stare senza dei tuoi commenti?