giovedì 26 febbraio 2009

NON VOGLIO TOCCARTI

........
Non ti tocco. Non posso toccarti. Non voglio toccarti. non voglio vivere il respiro della tua giornata, non voglio esserci, non voglio mostrarti la smorfia della noia nelle ore malinconiche. Non voglio toccarti, vedere il cammino e il peso ordinario del bere e del mangiare. Non posso guardarti, non posso guardarti. Non ti voglio al mio fianco. Non voglio esserci al tuo. Non voglio viverti se non come immagine dipanata dal fondo brumoso del mio spirito. Questa immagine io l'ho ottenuta centellinando i suoni e gli odori. Non sei qui tu, ora. Tu sei straniero assente e per questo acceso di magia muta.
Voglio vivere l'assenza ogni istante come un progetto criminoso e potente. Come un amplesso vertiginoso. Voglio sentire il desiderio premere la carne. Pretendere la voce.
Ricordi? Nel letto ti dissi di compiacere l'attesa.

Abito la separazione come ninfa che nutre e rigenera. Non possiederò un attimo del tuo tempo del vivere solito. Non mi avvicinerò a te se non per istanti disimparati. Confusi.
Non ti abbandonerò, dunque, perchè slegato da me; separato. Non mi lascerai, quindi, perchè non ti ho preso.
Condenso l'emozione nel gesto e nelle frasi di un solo istante. I toni importanti, i fruscii dei movimenti sordi e urgenti. Il tempo di questi giorni è pieno della separazione. Il tempo è gonfio dell'immagine.
Ricordi? Non potevo restare all'idea di lasciarti. Non potevo volerti all'idea di andare.
Non voglio residui dell'esistenza che si posano sulle spalle senza invito. Non voglio confondore l'amore fragoroso , l'amore bagnato con gesti consueti e svuotati di significato. L'appartenenza al nostro comune messaggio di desiderio è un condottiero glorioso e solitario che accompagna il mio passo.
Ma Toccarti..... No. toccarti. no !
Amarti ad ogni palpito disperso nell'aria, Invece! ! Volerti.. sempre!!
Le mani tese e calde nel buio, la pelle segreta e immacolata dell'immagine fantasma tra le lenzuola.
L'aspirazione vaneggia nei brividi del mio corpo e seduce questo tempo eroico. Ti aspetto.

11 commenti:

UIFPW08 ha detto...

delicatamente soft, sempre seducente..

sileno ha detto...

Con l'augurio di giorni sereni, un forte abbraccio.
Sileno

rosy ha detto...

Ho letto e ti abbraccio.
Rosy che ti segue sempre

L'Infedele ha detto...

Questo post è la mia storia. Separazione sofferta ma vicinanza emotiva fortissima......

il viandante ha detto...

"Non potevo restare all'idea di lasciarti. Non potevo volerti all'idea di andare".
Nel pieno di un incontro, di un vissuto, di una rottura di incantesimo questa tua espressione restituisce senso al senso, sentire la percepire.
Tra le lenzuola si scopre l'immagine.
Nel quotidiano si rivela l'autenticità.
Ma si vive per poter respirare quell'aria di assoluto desiderio che è mancanza, bisogno. Soddisfazione da ricercare.

P.S. sfondo del blog cambiato? Molto ruggente il black.

Antonella ha detto...

I see a red door and I want it painted black/ No colors anymore I want them to turn black…", PAINT IT BLACK
Guardo dentro di me e vedo il mio cuore nero. il minimo avere un blog nero

Anonimo ha detto...

Ho deciso di non farmi toccare. L'ho deciso uccidendo una parte di me, spiegartelo qui, in mezzo a questo mare di scempiaggini interpretative mi fa vomitare. Hai deciso di non toccarmi, ho deciso di non farmi toccare, cazzate! Sei passata oltre da molto tempo e quello che ami disperso nell'aria è qualcosa che hai divorato in fretta. Non capiterà di nuovo.

Anonimo ha detto...

Se l'anonimo vomita, ha problemi di stomaco.
Se vuoi, potremmo aiutarti.

Antonella ha detto...

@1° Anonimo: perchè mi aggredisci in questo modo? continui a dire che "Non ti è è restato altro." mentre continui a vivere ed cercare. E' come dare agli altri l'attribuzione di " cosa ininfluente" qualsiasi sia l'accadimento

rosy ha detto...

Ciao Antonella. Notte serena.

Maurizio ha detto...

Antonella... è grande l'amore che hai... grande...al punto di rinunciare a vivere per continuare ad amare... spero solo che tu sia cosciente del valore del tuo sentimento...