venerdì 20 febbraio 2009

IO NON RICORDO AFFATTO

Ho sequenze spezzate come di un film interrotto continuamente. Ora le dita delle mani , ora la pupilla grande e profonda, ora l'iride azzurro cangiante, ora il verde intenso dei grandi pini intorno.
Il vento di mare stillava tra la carne ed i vestiti. I suoni erano l' abbraccio muto e caldo sospeso nell'unico giorno insieme.
Non ho ricordi, ma i gesti e le immobilità si dilatano e abitano l'assenza dominante nei pensieri e nelle emozioni.
Allo stesso modo, come allora anticipavo il distacco della pelle dalle mie mani e dello sguardo dai tuoi occhi, ora arresto l'immagine sulla presenza perduta , ma viva e ardente.
Siamo fluidi confusi e colanti nel calore del gelo notturno, siamo, ora , corpi che intingono di umori feroci ed arroganti. ma il sonno non prevedeva un sogno senza tempo. Il tempo è tornato, dunque. ha spinto le intenzioni oltre il desiderio . Ha allontanato il ricordo. Per questo motivo io non ricordo affatto.
TI Sento, invece. Adesso.

11 commenti:

vitaedamore ha detto...

Molto intenso. Pieno di passione. Ne trapela tanta. Immensa.
E mi hai portato a galla ricordi. Indistinguibili o meno. Attimi che mai e poi mai, verranno cancellati.

L'Infedele ha detto...

La sensualità del tuo animo non può che esprimersi in ogni cosa che fai..... sei così ricca di sentimenti che le tue parole da sole si riempiono di poesia

il viandante ha detto...

Non ricordare e sentire sono i poli opposti di un vivere oltre il desiderio presente.
Se si prova ad andare indietro - e guardare nel desiderio e nelle ombre - si prova un senso di assoluta libertà.
Si ri-costruiscono le scene, si ascolta il proprio cuore e si vedono cose che non si è stati capaci di osservare prima.
L'assente è il più assiduo frequentatore dei nostri ricordi.
Una mattina non può certo essere la cifra per il tutto.
Quel vivere intenso si è protratto nel desiderio successivo.
Ecco, allora, che non era solo desiderio.
Forse era anche irresistibile voglia di non lasciarsi.

UIFPW08 ha detto...

Se senti, ascolta il tuo cuore..

stella ha detto...

Ciao,sono venuta a conoscerti.
Buona giornata!

Luciano ha detto...

Dai retta... (mi riferisco a FB)
non serve essere arrabbiata gli amici possono farla passare la rabbia. Ciao Ti aspetto su FB

Antonella ha detto...

@Vitaedamore: Grazie. ti hai capito benissimo e se anche a te fa venire alla mente le mie stesse sensazioni sono contenta che tu l'abbia provate

Antonella ha detto...

@maurizio: seguire il cuore: prendo un treno

Anonimo ha detto...

Ricordare. Uscire e poi rientrare.
Fare e disfare,
quando l'obiettivo
è un altro,
quando il desiderio è altrove.
Il tempo torna perchè
non può vivere
senza di noi,
senza riconoscerci
senza ferirci
senza riconoscersi
presente.
Mi senti adesso?
Ho allontanato i ricordi,
non so più dove dove si siano
sbiaditi.
So che saremo ricordati
solo per questo
per gli anni che abbiamo vissuto
senza ricordi-
Quelli in cui il tempo
rotolava a modo nostro e noi eravamo potenti.
La luce si apre
ancora. E.

Anonimo ha detto...

Bel blog.
scrivi molto bene
secondo me ai frecuentato scuole belle.
io scrivo inzomma male
pero tu mi piaci.
spero di legere ancora quello che scrivi

tanti saluti

andrea

Antonella ha detto...

@ 2° Anonimo : bugiardello/a ma ti aspetto. sai scrivere così strano che sicuramente sai come si scrive bene -
anch'io spero di "legere" quello che scrivi