mercoledì 29 ottobre 2008

Progressioni orizzontali

.........
..........

orizzontale?

1° Puntata:


Cosa sono le progressioni orizzontali? L'art. 5 del C.C.N.L. Enti locali sul nuovo ordinamento professionale degli Enti locali prevede all'interno di ciascuna categoria professionale una progressione economica che si realizza in base a dei criteri che dovrebbero essere fissati precedentemente . Le progressioni orizzontali rimangono l'unica possibilità di aumento stipendio "anche pensionabile" visti i ristretti aumenti di stipendio. Per quanto riguarda la mia qualifica professionale l'ultima progressione è avvenuta nell'anno 2001.
Quest'anno è stato redatta una graduatoria in base ai criteri di: anzianità e ( teniamoci forte) alla valutazione personale del Dirigente su ( spiego in modo generico: capacità di apprendimento , capacità di adattamento alle innovazioni ecc. . ) Le progressioni orizzontali sono da attuare in base alle risorse dell'Ente e quindi solo un numero limitato potrà poi usufruire della progressione.
Il sistema di valutazione dovrebbe trovare una sistematizzazione tecnica nel manuale di valutazione; esso deve illustrare la metodologia di valutazione, le modalità operative di funzionamento, essere di supporto al valutatore. Esso dovrà essere costruito come un vero supporto operativo al processo tecnico e alla conduzione del colloquio di valutazione.
Come dovrebbe svolgersi un processo di valutazione.
Il processo di valutazione:
......
° Bisogna procedere a inizio periodo, a svolgere colloqui con i singoli valutati in cui si illustra il sistema di valutazione e con gli eventuali obiettivi da raggiungere ( competenze assegnate)
° Procedere a verifiche intermedie e in caso di comportamenti negativi comunicarli durante il periodo
° Provvedere un organo responsabile della gestione complessiva del processo. Questo dovrà verificare le valutazioni effettuate dai dirigenti ed eventualmente procedere anche a correzione e/o annullamento di valutazione palesemente errate
° I valutatori potranno quindi procedere a comunicare gli esiti delle valutazioni : le valutazioni potranno essere comunicate ai dipendenti solo dopo che l'ente ha verificato che non vi siano evidenti disparità di trattamento e approcci allo strumento dissimili tra i valutatori

Non so ancora nulla sua mia posizione in graduatoria, ma mi chiedo come ha fatto il Dirigente a redarre la mia scheda di valutazione ( mai avuto colloqui, mai parlato insieme, mai richiesto alcun chè mai assegnato competenze. ) ok vedremo .

3 commenti:

Paperino ha detto...

è un pò dappertutto così... hai mai seguito le "trattative" per la corresponsione di quote ai dipendenti relative ai progetti-obiettivo ? bhe cambia poco o nulla, il sistema per individuare a chi e/o quanto è lo stesso che usa per fare le schede di valutazione di cui parli tu...
ciao, a risentirti....

Anonimo ha detto...

Dopo aver letto il titolo... pensavo che le "progressioni orizzontali" fossero ben altra cosa... In quel caso, il Dirigente avrebbe fatto ben altro tipo di valutazioni... Nemmeno sapevo che esistessero ste "progressioni orizzontali... Subito credevo fossero una nuova denominazione del Kamasutra Valenziano... (in ogni caso spero di averti fatto sorridere)
Ciao Anto...
B.S.S.

Antonella ha detto...

@B.S.S. fraintendimento provocato carissimo, per la gioia di chi osteggia le mie ormai ripetitive foto ( tò, me lo dico da sola ) ma come si dice: Repetita iuvant!

@paperino pensavo che i progetti obiettivo fossero ormai passati di moda un saluto
Antonella