martedì 26 agosto 2008

Fannulloni a chi?

Odio parlare di lavoro. perchè il lavoro si esegue non si racconta. non dovrebbe essercene il tempo.
Ma sono costretta. Per via di Brunetta. come succede spesso ha voluto un vitello sacrificale per il malcontento della gente. Chi volete liberare? Barabba o Gesù? ed intanto i romani se la passavano da padroni pigliatutto.
Come intendo il mio lavoro: Sono un servitore dello stato. Non un servitore di questo o quel ministro. Di questo altro o del tal altro assessore. Anzi. Sono un servo dello stato a tutela dello stato. Vorrei fare in modo che questo bene prezioso ( LO STATO) resista alle varie amministrazioni. Resista. Oramai chi viene scelto per amministrare la cosa pubblica crede che significhi avere raggiunto un privilegio non acquisire una responsabilità. Gioca con i soldi della gente . Male che vada ciò che perde non è suo.
Vado avanti malgrado. Malgrado. E' il termine giusto. Siamo alla base. Ma da sopra la rampa di scale non arriva nulla. Non si sentono e nè si vedono. No direttive. No Coordinamento. Non esiste nulla di questo . Ogni tanto. Ogni tanto dei lampi . Ma non coerenti. Non con un percorso preciso. Del genere: " Ehi, ma hai abbassato troppo la tapparella!" Senza strumenti e mezzi. Lo stipendio di un impiegato= € 1100,00. Lo stipendio di un Dirigente= € 3.800,00 . / € 4.300,00. No lavoro di squadra. No confronti e verifiche. Ma chi li deve chiedere queste verifiche? Questi incontri? A chi rendono conto ? sEI SOLO. sEI bOICOTTATO. Sono già stufa di scrivere questo.

2 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Antonella ma sei sempre cosi sexy?

Antonella ha detto...

@ Maurizio. ma sei arrivato sino a qui in fondo? baci